Fiori di Bach

Floriterapia – Fiori di Bach.

Ho studiato a partire dagli anni 90 i Fiori di Bach ed ho organizzato molte conferenze con diverse relatrici per presentarli e approfondirli. Li ho sempre usati per me e la mia famiglia proprio perché non ci sono controindicazioni. Li consiglio spesso perché trovo geniale ciò che Edward Bach, medico inglese, ha creato all’inizio del secolo scorso: ha scoperto  un metodo di cura nuovo, dando origine alla floriterapia.

“La salute è la nostra eredità, il nostro diritto, è la completa e piena unione fra Spirito, Anima e Corpo, e questo non è un ideale arduo e irraggiungibile, ma è talmente semplice e naturale che parecchi di noi l’hanno trascurato” E. Bach

Estremamente semplice, senza alcuna controindicazione, un metodo naturale che ciascuno di noi può utilizzare per stare meglio con se stesso e con gli altri.

Bach identificò 38 rimedi , estratti da altrettanti fiori, che erano in grado di correggere degli stati psicologici negativi. Individuando lo stato mentale che è causa della sofferenza ciascuno di noi può scegliere cosa utilizzare per ritrovare uno stato di benessere. Il naturopata aiuta chi gli si rivolge ad individuare lo stato mentale e  suggerisce i migliori rimedi floreali. Ai Fiori di Bach  si sono aggiunti i  fiori Californiani, quelli Australiani , quelli Himalayani  ed altri, sempre seguendo i dettami del grande medico inglese per cui nella cura della persona è molto importante lo stato psicologico e non solo quello fisico, nella consapevolezza che l’essere umano è un tutt’uno in cui tutte le parti devono coesistere armonicamente.